Instagram

Instagram has returned invalid data.

Follow Me!

Europe Travel

Un weekend a Madrid

19 Aprile 2019

Madrid, la capitale spagnola, risulta avere ben poco della vera essenza della Spagna: risente di varie influenze europee sia per quanto concerne lo stile architettonico, sia per quanto riguarda lo stile di vita. E’ una città elegante e pulita, ti colpisce molto la sua raffinatezza e compostezza. È una cittá dalle linee morbide, molti ingressi di negozi/alberghi si trovano all’angolo delle strutture, angoli sempre smussati, e mai spigolosi.

Non perdetevi il Mercato di San Miguel, un’icona della cittá madrilena: si tratta di un mercato coperto dove al suo interno troverete i più disparati stands che vendono le famose tapas, bocadillos, pesce fresco, vini, cocktail, sashimi, cibo giapponese e quant’altro. Preparatevi perché la ressa non è indifferente e per conquistare le migliori tapas dovrete spintonare un pó 😊 ma alla fine dei conti ne sarà valsa la pena 😃

Dopo aver pranzato proseguite la camminata perdendovi per le vie caratteristiche di Madrid, tra colori, fiori e insegne. Madrid, seppur sembri una cittá imponente, in realtà si gira benissimo a piedi, anzi, godrete maggiormente di ogni suo scorcio.

Imperdibile è il Museo del Prado, con le opere di Velazquez, Goya, Rubens, Caravaggio e Raffaello. Degna di nota l’opera “Las Meninas” di Velazquez, che mi aspettavo più contenuta mentre in realtà misura circa 3mt x 3mt. Essendo diplomata all’istituto d’arte, ho una vera passione per i musei e tutto ció che riguarda appunto l’arte e ogni forma di creatività, per questo vi consiglio di fare un salto anche al Museo Reina Sofia dove potrete trovare opere moderne e i geniali Picasso, Miró e Dalì, annoverati come tra i migliori pittori di un tempo. Vale la pena l’acquisto del biglietto (consiglio di comprare online per entrambi i musei il saltafila, costa pressapoco uguale al ticket normale e vi risparmia moltissimo tempo che altrimenti passereste in coda) anche solo per ammirare il capolavoro “Guernica”, opera picassiana in bianco e nero che si estende su un’intera parete. Se riuscite, recatevi al museo agli orari di apertura/chiusura, in modo da non farvi disturbare dalla grande quantitá di gente soffermatasi a rimirarlo.

Un luogo incantevole di Madrid è il famoso Parco del Retiro, dove al suo interno troverete giardini curati, fontane, un roseto con oltre 4000 rose (esclusivamente nel periodo di maggio/giugno), un laghetto artificiale, un boschetto, oltre che il Palazzo di Velazquez e il Palazzo di Cristallo, con la sua imponente e moderna struttura.

Durante le belle giornate è d’obbligo girare tutto il parco, per poterne apprezzare i suoi angoli piu caratteristici. Se volete, noleggiate una barca a remi per farvi un giro al lago in completo relax.

Imperdibili Plaza Major, con tutti i suoi portici che “recintano” l’intera piazza, e Puerta del Sol con il famoso monumento dell’orso con il corbezzolo e il noto km 0, davanti il palazzo delle poste, all’inizio di Calle Mayor. Inoltre, rimirerete l’enorme insegna al neon di Tio Pepe, sempre in Puerta del Sol, simbolo turistico di quest’ultima dagli anni ‘50.

Altre attrazioni imperdibili sono il maestoso Palazzo Reale e i curatissimi Giardini Sabatini, la Cattedrale dell’Almudena, e la Puerta de Alcalà. Godetevi i colorati e vivaci quartieri della capitale, da La Latina, a Malasaña, a il quartiere Chueca e molti altri.

Se invece volete assaggiare una gran varietá di pinchos (i cichéti veneziani per intenderci), recatevi da Txapela, in Gran Via, è ubicato accanto all’hotel dove soggiornavo (Vincci Via 66). Potrete scegliere tra una 50ina di pinchos misti tra caldi e freddi. Ne ho assaggiati circa sei, tutti meritevoli di essere provati. Degno di nota un cannelloncino con all’interno pollo arrosto e ricoperto di besciamella al tartufo, buonissimo anche il pinchos con polpetta fritta di baccalà, alghe wakame e sesamo. Prezzi nella norma, dai 2,00 € ai 2,70 € circa a porzione.

Per quanto riguarda la colazione, La Mallorquina è una vera istituzione a Madrid, un’ ottima pasticceria a Puerta del sol, con ampia scelta di paste.

Se invece siete di corsa e vi va un pranzo easy senza spendere troppo, Madrid è piena di locali della catena VIPS (ce ne saranno una ventina). Ordinate un Vips Sandwich con guarnizione a scelta, o hamburger con patatine, potrete scegliere voi stessi gli ingredienti da far assemblare per formare il vostro panino preferito, altrimenti hanno anche primi piatti e insalate.

Insomma, consiglio assolutamente un weekend a Madrid, una cittá che vi stupirà per la cura dei particolari e la vivibilità che la contraddistingue.

enInglese

Leave a Reply